Evento bagnato evento fortunato!

E’ stata l’estate degli anticicloni: Lucifero, Caligola, Caronte, Minosse e tanti altri sono stati i protagonisti indiscussi delle vacanze. Si sentivano nominare da ombrellone ad ombrellone quasi come se fossero delle persone in carne ed ossa, degli amici che venivano a far visita, anche un po’ invadenti, che non vedevamo l’ora di salutare e vedere lasciare i nostri lidi. La moda meteorologica dell’estate 2012 non mi è risultata simpatica, chi mi conosce sa che mi sono battuta affinchè almeno i miei familiari non chiamassero per nome i cambiamenti di temperature, ma con scarsissimi risultati, mi ha appena chiamata mia mamma dicendomi di stare attenta a Beatrice!

Beatrice o meglio una perturbazione (ora manco più un anticiclone) si abbatterà sull’Italia e presto saremo investiti da una bella frescura autunnale. Un po’ di pioggia farà sicuramente bene, toglierà un po’ di calura e magari risveglierà le menti intorpidite degli italiani sperando che riprendano a chiamare con i loro nomi canonici sole, pioggia, neve e temporali!

Nemico di chi organizza gli eventi è proprio il clima! Il freddo e le piogge o il caldo e l’afa condizionano molto la riuscita degli eventi e spesso e volentieri rischiano di trasformare party esclusivi in flop totali! I periodi più difficili per noi sono quelli di transizione come Aprile o Ottobre. Vivendo a Napoli si ha l’errata convinzione che faccia caldo fino a Natale e che l’estate arrivi con l’incedere della primavera. Purtroppo non è proprio esattamente così… Spesso e volentieri si rischia di organizzare feste all’aperto senza tener presente l’eventualità di scrosci improvvisi o temperature troppo basse per poter godersi una serata in totale tranquillità.

Ciò mi ricorda di un evento bellissimo organizzato ad Aprile, una festa in una location esclusiva che ha avuto degli ospiti davvero speciali, provenienti da ogni parte del mondo. Il tema della festa era NAPOLI (dagli inviti alle bottiglie con etichette personalizzate, dal cibo al cadeau per gli ospiti, musica e torta era tutto ispirato alla nostra magica città) e la location offriva un panorama mozzafiato che andava sfruttato. Purtroppo lo splendido terrazzo che ospitava la festa non era provvisto di tende e coperture e chi festeggiava non voleva guastare quel meraviglioso quadro con tensostrutture.

Le previsioni però dicevano che si stava per scatenare nel golfo un acquazzone senza eguali, quindi una soluzione la dovevamo trovare obbligatoriamente ed anche al più presto! Grazie anche alle conoscenze di una nostro collaboratore (direi più angelo custode) abbiamo risolto il problema con un’idea bellissima ed elegantissima che ha valorizzato ancor più la festa, riuscendo a riscaldare l’ambiente, coprire le teste di chi era al party senza però ostacolare la splendida vista della nostra città. Il party è più che riuscito e per giorni se ne è sentito parlare con grande entusiasmo!

Mai sottovalutare il clima o comunque se proprio volete rischiare tenete sempre pronto un piano alternativo in modo da non rovinarvi gli eventi che vi sono più a cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.esterchianelli.com/wp-content/uploads/2020/07/background-header-pagine2.jpg);background-color: #fdf8f4;background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 110px;}