Silent Wedding Party

13 gennaio 2016 ,

Fonte: La Repubblica.it

Come prolungare la festa. Un metodo per continuare a far baldoria con amici ed invitati anche oltre la mezzanotte, evitando di esagerare in schiamazzi e rumori eccessivi.

L’ultima trovata per ballare fino all’alba senza tormentare i vicini, ha dell’incredibile e si chiama “Silent Party”. E’ un evento molto diffuso nel Nord Italia: in Campania, invece, la prima ad organizzarne uno è stata la wedding planner Ester Chianelli.

Il meccanismo è molto semplice: a ogni invitato viene data una speciale cuffia luminosa che, tramite un collegamento wi-fi, trasmette in diretta la musica suonata al momento dal dj. Ne vien fuori una vera e propria pista da ballo invasa da decine di persone che si scatenano e si divertono, ma in silenzio, come in uno show dell’irreale.

Nessun rumore esagerato sullo sfondo, se non qualche risata stupita o un battito di mani.

Esattamente com’è avvenuto lo scorso 20 giugno ad un ricevimento nuziale sul mare di Amalfi. Per molti degli oltre duecento invitati di Gingia e Andrea all’hotel Santa Caterina, la serata non si è conclusa dopo il taglio della torta poco dopo la mezzanotte, ma ben tre ore più tardi, dopo una lunga e scatenata sessione di ballo. Ester, organizzatrice dell’evento ha infatti noleggiato decine di cuffie “Silent” dalla ditta Lem International. Uniti tutti i device in un’unica rete, come in un alveare, il party è stato un successo: tutti hanno ascoltato la stessa musica, proveniente dallo stesso dj, dalla stessa console, ballando fino alle 2.30.

(testo Paolo de Luca –  foto daniele veneri per Morlotti Studio)

silent_party_ester_chianelli2

 

silent_party_ester_chianelli3

silent_party_ester_chianelli4

silent_party_ester_chianelli5

Lascia un commento